Riflessologia-plantare-ed-emozioni-4

Riflessologia plantare ed emozioni: il disagio che viene da lontano

In questa seduta lavoro con le tecniche di Riflessologia plantare ed emozioni, che fa parte del mio programma “La Scuola delle Quattro Direzioni”.

Il nome è ovviamente di fantasia, per proteggere la privacy del cliente. Questo trattamento è un esempio di come la riflessologia plantare cinese che fa parte nel mio metodo di lavoro, può andare ad intervenire su aspetti emotivi di vecchia data.

 

La persona.

Roberto,  impiegato, anni 33

Da piccolo soffre di asma; insicuro, ultimo di 3 figli. Vive un conflitto con i genitori (soprattutto con la madre).
A prima vista la sua postura indica: chiusura, tentativo di nascondersi con il corpo.

 

Approfondisci
I corsi di riflessologia plantare riconosciuti non esistono (ed è un bene): ecco perchè

 

Riflessologia Plantare Ed Emozioni – Primo ciclo di trattamenti

1° seduta

Decido di iniziare il trattamento sul punto medio yang (per risvegliare coraggio e audacia). 

Nella seduta emerge anche un problema sul punto dello stomaco: mi riferisce che non se lo ricordava, ma anni fa soffriva di fastidio allo stomaco.

I problemi di insicurezza e paure si sono, fin da piccolo, scaricate sull’asma; da adulto si sono attenuati, ma per un certo periodo si sono spostati sullo stomaco, tipico bersaglio di questi problemi.

 

2° seduta

Dopo la prima seduta Roberto mi racconta che l’asma si è rifatta sentire in modo deciso.

Conclusioni sulla prima seduta e sviluppi: il fatto che l’asma si sia fatta risentire è un buon sintomo.  A mio parere è ritornato a quando era piccolo e soffriva molto dei conflitti con sua madre, che tendeva ad una protezione eccessiva.

Il trattamento ha avuto i suoi frutti, scatenando e tirando fuori il problema.

Decido di continuare a trattare sul punto medio yang e sul punto stomaco, già sensibili.

 

3° seduta

Qualche giorno dopo la seconda seduta, durante la settimana Roberto ha sentito momenti di nervosismo e momenti di rabbia. Il lavoro sul medio Yang sta scaricando la tensione e la rabbia represse.

La stimolazione sullo stomaco sta dando i suoi frutti: infatti prova meno disturbo.

Continuo l’azione sullo stomaco e sul medio Yang.

 

4° seduta

Roberto è contento:  mi racconta che l’asma non si è più fatta sentire, sembra sparita.

Decido di rallentare lo stimolo sul punto dello stomaco e del medio Yang.

Valuto che sia il momento di iniziare a lavorare con il punto kin: chiusura fisica (respirazione), ed emotiva (mente sentimenti).

 

Il percorso di riflessologia plantare ed emozioni non è, ovviamente, concluso. Vedremo cosa succede nel corso di questa settimana: le sensazioni di Roberto mi permetteranno di decidere sul da farsi.

 

Vincenzo Cesale

Spread the love