Riflessologia plantare cinese

 

Riflessologia Plantare Cinese: il corso per diventare operatore del benessere professionista.


PROSSIMO CORSO PROFESSIONALE: INIZIO FEBBRAIO 2018

 

Riflessologia plantare img report copiaOttieni subito maggiori informazioni sul metodo e sui corsi, scaricando gratuitamente il report “Riflessologia Plantare. Scuola Antica Cinese”.

Clicca sull’immagine del libro qui accanto, compila il form e ricevi subito (gratis) il pdf nella tua casella mail.

 

Corsi di riflessologia riconosciuti: ecco la realtà

 

Cos’è la Riflessologia plantare.

riflessologia-due cieliTi è mai capitato di “schiacciare in un punto e sentire dolore da un’altra parte?”.

Ecco, se ti è capitato ciò hai sperimentato il principio base della riflessologia plantare.

La riflessologia plantare è una tecnica che viene eseguita sulle piante dei piedi e si basa sulla digitopressione, ovvero sull’atto di premere determinati punti (detti “punti riflessi”) che attivano, a distanza, i meccanismi elettrici relativi a un determinato organo.

Stiamo parlando di semplice meccanica fisiologica: tutti noi siamo, prima di tutto, dei raffinati impianti bio-elettrici. Quando una parte del nostro impianto smette di funzionare correttamente, “salta la luce”, proprio come succede in un appartamento.

Il riflessologo agisce di fatto, come farebbe l’elettricista: individua il punto dove l’energia si interrompe, e poco alla volta ne ripristina il funzionamento.

 

La riflessologia plantare è una tecnica molto antica; la versione che pratichiamo nella nostra  Scuola risale alla medicina tradizionale cinese, quindi ha un’età approssimativa di tremila anni. Da questa visione sono derivate, nei tempi moderni, le altre tecniche che abitualmente vengono insegnate.

 

Noi preferiamo tuttavia questo metodo, in quanto fa riferimento alla fonte primaria da cui tutto il sistema di trattamento ha avuto origine. Inoltre, proprio per via della sua età millenaria, la  riflessologia cinese si basa su una visione naturalistica dell’essere umano, come elemento inserito nell’equilibrio del Mondo.

 

 

 

 

Infatti, tutte le mappe di trattamento hanno una connotazione di tipo simbolico, collegata ai cicli della Natura, delle Stagioni, degli Elementi. Questo perchè l’essere umano è specchio dell’ambiente che lo ospita: ne ripropone gli equilibri … e i disequilibri.

 

Perchè imparare la Riflessologia Plantare Cinese?

Questa è una domanda interessante. Il motivo primario che spinge molte persone a frequentare il nostro corso sta nella ricerca di un ritorno ad un ritmo di vita più “umano”, dove ritrovare se stessi attraverso l’aiuto per gli altri. Insieme a questa spinta iniziale, c’è il desiderio di imparare ad eseguire correttamente questo trattamento olistico, per il bene dei propri conoscenti e dei propri futuri clienti.

 

In particolare, questo metodo permette di intervenire anche in quei casi in cui, ad esempio, il massaggio o altre discipline Bio-Naturali potrebbero essere controindicati: è di grande aiuto per l’equilibrio nella persona anziana, per trattare energeticamente disturbi di entità limitata che non trovano beneficio con le terapie usuali (come ad esempio il mal di schiena cronico), per migliorare il senso di benessere, la qualità del sonno e l’umore…. In molti casi ci sono pervenuti alcuni risultati davvero importanti relativi al benessere della donna, e molti altri significativi risultati che i praticanti, nel loro periodo di esperienza, hanno evidenziato con molta gioia.

 

 

Pertanto, essere in grado di sapere come agire in modo mirato e veloce porta ad ottenere miglioramenti in tempi rapidi.

Ricordiamo però che la Riflessologia NON è una pratica medica, quindi non è corretto proporla ai propri clienti come alternativa al trattamento medico, ma solo come disciplina complementare per il riequilibrio fisico.

IMPORTANTE: Non presenta effetti collaterali e non prevede l’utilizzo di strumenti invasivi.

A volte viene erroneamente confusa con un massaggio rilassante ai piedi, ma si tratta di una pratica totalmente diversa.

 

Riflessologia Plantare Cinese:

CORSO DI FORMAZIONE

Diventa Operatore Professionale del Benessere, con il nostro corso.

 

Quello del riflessologo è un lavoro che richiede grandi doti di sensibilità e dedizione, ma riserva anche molte soddisfazioni. Non è raro che le persone “scoprano” molto di se stesse attraverso i trattamenti riflessologici.

La Riflessologia Plantare può diventare, per chi si dedica con passione alla disciplina, un metodo per prevenire molti malesseri comuni delle persone, cambiando decisamente in positivo la qualità della vita. E tutto questo lo puoi svolgere come professione, costruendoti un  nuovo lavoro principale (o parallelo), pieno di risorse e di condivisione.

Cosa trovi in questo corso:

 

Come eseguire un efficace Trattamento Preliminare: i metodi per individuare le zone dove intervenire, per rendere il processo di riequilibrio rapido e mirato.

Molto spesso le persone hanno dimenticato i loro disturbi passati, oppure non sono abituate ad ascoltare il proprio corpo per individuarne i segnali: grazie al trattamento preliminare sarai veloce nel trovare le aree di maggiore debolezza, per poter intervenire tempestivamente e riportare la persona ad un senso di benessere. Questo passaggio è molto importante, è il punto cardine di tutto il metodo.

 

Come eseguire una seduta completa, come strutturare una serie di sessioni, e come gestire la situazione fra una seduta e l’altra.

Il tuo lavoro è completo: assistere la persona e prevenirne le difficoltà sarà il fiore all’occhiello che ti darà autorevolezza ed un’immagine di grande professionalità.
Imparerai a trattare i punti riflessogeni degli organi, della struttura ossea e muscolare, ecc.

 

Come intervenire in presenza di sintomi che la persona descrive come ansia, insicurezza, tristezza, ecc.

Come trattare i bambini e gli anziani.

Quando evitare di eseguire il trattamento (controindicazioni e situazioni che richiedono cautela)

Alcune situazioni richiedono una grande attenzione, in alcuni casi è addirittura consigliato evitare di eseguire la seduta. Sapere quando dire “di no” distingue il vero professionista da chi pratica senza aver maturato una formazione solida.

 

riflessologia plantare 1

STRUTTURA DEL CORSO.

Insegnante: M° Vincenzo Cesale

Il corso di formazione è strutturato in 16 incontri, per un totale di 80 ore circa.

Struttura: una volta al mese sabato pomeriggio + domenica tutto il giorno. Gruppo minimo richiesto: 6 persone.

(E’ prevista anche la possibilità di attivare il corso al giovedì pomeriggio con un monte ore complessivo uguale, con un gruppo minimo di 6 persone).

Per ottenere l’attestato, l’allievo deve aver maturato le seguenti esperienze:

– Frequenza del corso completo (è consentito un totale massimo di 9 ore di assenza)
– Trattamenti di esercitazione durante il corso come verrà indicato dall’insegnante;
– Tesina finale di approfondimento, consegnata entro e non oltre la data prevista ad inizio corso.

Il completamento del corso con attestato, permettera` di richiedere (facoltativo, con costo a parte) il patentino MSP-Coni in veste di Operatore Olistico (tramite F.A.R.O.), corredato di polizza assicurativa a scadenza annuale.

E’ consigliato fissare un appuntamento per un colloquio preliminare prima di iscriversi.
Seguiamo esclusivamente gruppi medio-piccoli, per garantire la massima assistenza formativa personale a tutti i partecipanti.