non dormire 2

Ti trovi a non dormire anche se conti le pecore? Ecco la via da seguire

Non dormire è un problema per molte persone: le giornate diventano lunghe e pesanti, l’umore scuro, sale l’irritazione, diminuisce l’efficienza sul lavoro.

 

Se non dormi per un lungo periodo, poi ti senti male.

 

La prima cosa che si fa di solito è parlare con un amico per chiedere se conosce qualche soluzione efficace. Quasi sempre, chiaramente, non ti potrà aiutare.

Sicuramente la sua esperienza diretta e il più delle volte indiretta, sarà diversa dalla tua, quindi non potrà aiutarti più di tanto.

 

Approfondisci
Il Qi Gong come educazione motoria ed esercizio posturale

 

Prosegui la ricerca della soluzione per il problema di non dormire bene.

 

 A questo punto vai dal medico di famiglia: se sei fortunato ti ascolta e cerca di trovare una soluzione al problema. Molto spesso ti consiglierà i farmaci chimici (allopatici).

Forse hai trovato la soluzione, per un certo periodo finalmente inizi a dormire una notte intera, ti rilassi e le giornate filano via meglio. Poi, però, il tuo corpo si adatta. Inizi ad aumentare le dosi non riuscendo più a riposare, e qualche lieve effetto indesiderato (piccole cose come la bocca secca o la testa confusa) si farà sentire.

Ti viene un dubbio: “forse è meglio che legga il bugiardino”. Lì il sonno se ne va definitivamente. Magari a questo punto decidi che vuoi uscire dal problema con i metodi naturali.

 

Allora accendi il computer e scrivi su Google “non dormire”.

 

Appare una sfilza di spiegazioni che aumentano l’ansia: “ora cosa faccio, chi ascolto?”

Sembra che tutti abbiano una risposta, ma in pratica nessuno consiglia come prevenire il problema e soprattutto cosa fare, quali strumenti concreti devi usare per risolvere la tua situazione.

 

Approfondisci
Ansia da prestazione e Qi Gong

 

Non troverai la soluzione se non cerchi un professionista.

 

Per prima cosa, se vuoi evitare di perdere tempo, inizia ad eliminare i dilettanti che ti promettono (come diceva quel comico) “ti impongo le mani e ti ungo la cravatta”, perché non è così che risolvi tutti i tuoi problemi.

Hai mai pensato che un dilettante che non riesce a vivere con quel dono non vale gran che?

Quello che ti rimane da fare è non farti trascinare dalle promesse, ma cerca quello che per te potrà essere di aiuto: ascolta la tua esperienza di vita, ti aiuterà sicuramente.

 

Cosa posso consigliarti?

 

non dormire 4La mia personale esperienza mi porta a dirti che il tuo problema arriva da lontano, alle volte da molto lontano; quindi prima di tutto è necessario un approfondito colloquio, per scoprire prima possibile da dove arriva il tuo “non dormire”.

Il lavoro sul “non dormire” può iniziare dalla corretta RESPIRAZIONE: si esegue in un modo molto diverso di come ce l’hanno insegnata (anzi in realtà non ce l’hanno mai insegnata).

Si procede attraverso esercizi semplici di preparazione, che aiutano ad eliminare il senso di ansia che a volte è il problema, a volte la conseguenza.

 

Vai a lezione

 

Naturalmente attraverso un piccolo articolo non posso darti la soluzione perfetta, perché ogni metodo va personalizzato ed adattato alle caratteristiche di ognuno.

E come avrai capito, il “fai da te” non funziona.

Allora vienimi a trovare. Potrai assistere ad una lezione serale di Qi Gong (scuola “Le Quattro direzioni”): lì capirai che con un’ora alla settimana di allenamento regolare, in breve tempo potrai affrontare diversamente il tuo problema, che ora ti fa pensare continuamente “perchè non dormo?”.

Ma insieme troverai anche un miglioramento per altre situazioni che in questo momento ti mettono a disagio, creandoti difficoltà col sonno, e che invece potrebbero essere alleggerite in fretta.

 

Vincenzo CESALE, Due Cieli

チェサレ – ヴィンチェ ンゾ

Spread the love