Massaggio-2

Massaggio, l’arte della pace e del benessere

Il Massaggio è forse il metodo più intuitivo di cura praticato dall’essere umano. Nei primi istanti di vita, il neonato viene accarezzato, accudito e coccolato. Ecco il suo primo massaggio.

 

Desideri saltare il post e passare direttamente alle informazioni sui corsi?
Clicca sul menu “percorsi professionali per te” e scegli le voci a cui sei interessato:
clicca e si apriranno le pagine tematiche

 

Nella nostra cultura (parliamo dell’Italia) per molto tempo il massaggio è stato escluso dalle pratiche del benessere e della cura.

Fino al tempo dei Romani le cure termali ed i trattamenti erano una prassi abituale nel ceto ricco: ovviamente si trattava di massaggi molto energici, adatti ad un popolo guerriero e conquistatore.

Successivamente, a causa delle proibizioni sociali e religiose (più o meno dal Medio Evo in poi), non si sono più eseguiti trattamenti corporei sulla pelle nuda. Forse anche per via delle abitudini igieniche decisamente scarse 🙂

Negli ultimi due secoli, gradualmente il massaggio è tornato a presentarsi in società. Tuttavia non parliamo di un genere di massaggio “olistico” o rilassante.

Ricordo che ancora negli anni ’70 il masseur era prevalentemente un omone (o un donnone) con grandi mani e muscoli, che letteralmente frollava le carni del cliente sul lettino.

Per arrivare ai massaggi di cui ci occupiamo oggi ci sono voluti ancora parecchi anni.

Il massaggio ai giorni nostri: una lenta affermazione

Sebbene il massaggio non sia ancora entrato a pieno diritto nelle pratiche quotidiane per il mantenimento del benessere, in realtà al giorno d’oggi diverse persone richiedono sedute olistiche di questo genere.

In alcuni paesi stranieri (in particolare nell’area Medio-Orientale), il trattamento fisico è non solo indispensabile come pratica quotidiana, ma costituisce anche un supporto praticamente irrinunciabile all’equilibrio della persona .

Purtroppo nel nostro Paese c’è ancora poca conoscenza dei benefici reali di questo trattamento: molti lo vedono ancora come una “coccola”, un di-più non particolarmente utile ai fini della salute o del semplice star bene.

Approfondisci
Naturopatia: cos'è e come impararla

Dal lato opposto in molti soggetti esiste ancora un certo senso di colpa: ritengono “peccaminoso” desiderare di ricevere il piacere di un buon massaggio.

Negli anni scorsi ho più volte trattato nel mio studio chi si costruiva (per così dire)  dei sintomi fisici, giusto per avere un valido motivo per prenotare delle sedute.

Tutto questo fa parte della realtà di un trattamento che ha il fine primo ed ultimo di farti stare bene.

Anche nella versione olistica che viene praticata dagli operatori del benessere (quindi una versione rigorosamente non-medica e non-estetica, accessibile anche a chi non è in possesso di diplomi o lauree), i risultati sono a volte impensati e coinvolgono, molto positivamente, l’intero sistema corpo-mente-spirito.

 

Il massaggio “classico”

Massaggio-1Per massaggio classico intendiamo tutte le tecniche che prevedono il tocco della pelle, la frizione, gli impastamenti su tutto il corpo.

Solitamente si tratta di tecniche che vengono praticate con il supporto di un olio specifico, talvolta miscelato ad oli essenziali (ovvero estratti di piante).

I metodi possono essere diversi a seconda delle manovre, delle sequenze, della provenienza “culturale” del sistema.

Il massaggio che associa le manovre di trattamento con un olio preparato con gli oli essenziali è conosciuto come Massaggio Aromaterapico (il quale recentemente, in seguito alle nuove Leggi vigenti in materia di benessere, è stato ri-definito “Aromacologico”).

Questa tecnica può essere adattata molto facilmente alle esigenze del cliente, modificando in parte la struttura della seduta: si crea così una vera e propria sessione personalizzata.

Perchè proprio questa tecnica di massaggio e non un’altra?

Il Massaggio Aromacologico è molto richiesto, proprio perchè la presenza degli oli essenziali aiuta la persona a vedere dei risultati più rapidi e duraturi, rispetto ad un trattamento dove si utilizza un generico “olio di base”.

La presenza degli estratti naturali ne fa un trattamento completo e piacevole, anche dal punto di vista olfattivo. Un esempio? Ti parlo di olio essenziale di arancio in un post dedicato.

Approfondisci
Corso di Cromoterapia : esercitazioni individuali - Due Cieli

Scegliendo le giuste manovre da applicare nelle diverse circostanze, che impari a riconoscere grazie al colloquio con il cliente, l’azione diventa completa.

 

La Riflessologia plantare cinese

massaggio-3La Riflessologia Plantare viene spesso considerata nè più nè meno che un massaggio ai piedi, ma in realtà è molto diversa.

Viene ovviamente preceduta da un breve massaggio che ha il compito di “ammorbidire” il piede e renderlo più ricettivo, ma successivamente si esegue il trattamento vero e proprio, che di massaggio ha ben poco.

Sotto la pianta del piede ci sono numerosi punti, riuniti in vere e proprie “mappe”. Nella Medicina Cinese queste mappe sono riferite all’energia degli organi, che sono collegati fra loro proprio come lo sono gli Elementi della Natura.

 

A volte un Elemento inizia a bloccarsi a causa di:

  • errate abitudini di vita o alimentazione
  • problemi di carattere emotivo
  • susseguirsi di eventi spiacevoli della vita, ecc.

In questi casi l’energia dell’organo collegato a quell’elemento ne risente.

All’inizio riesce a compensare il disagio e continua a funzionare ugualmente pur con maggiore fatica, ma successivamente manifesta in modo sempre più forte il problema, condizionando anche gli altri organi.

E’ così che i “sintomi” iniziano ad essere più di uno, al punto da cominciare a farsi percepire chiaramente dalla persona.

Come agisce il trattamento di riflessologia

La Riflessologia Cinese da questo punto di vista è precisa: riesce ad individuare quali elementi sono stati danneggiati e quali energie organiche stanno dando segnali di disturbo.

Così identifica in modo mirato i punti che occorre stimolare per ripristinare il flusso vitale corretto e favorire il ritorno al benessere.

La Riflessologia non si occupa di un ambito medico (anzi non deve mai sostituire il parere del Medico), ma molto spesso permette di agevolare il miglioramento di alcune situazioni di vecchia data, ormai cronicizzate, che dal punto di vista strettamente “medico” non possono ricevere una risposta.

Approfondisci
Corso Medicina cinese : un modo diverso di vedere la vita - introduttivo

Un esempio classico sono i problemi del ciclo mestruale nelle donne, dovute ad un disequilibrio energetico.  Oppure i postumi di un trauma in tarda età.

E’ proprio andando ad intervenire sull’energia degli organi, che il corpo inizia ad attivarsi, provvedendo con le sue forze a ripercorrere la strada verso l’equilibrio ed il benessere.

 

Trasformare il Massaggio in un lavoro

Tutto questo, oltre a rappresentare uno studio personale affascinante ed avvincente, può anche trasformarsi, in un secondo tempo, in un lavoro. Chi esegue trattamenti di Massaggio Aromaterapico o Riflessologia, viene inserito nell’ambito degli Operatori Olistici.

Nel settore degli operatori olistici si muovono tutte le persone che hanno ricevuto un’adeguata formazione nel campo delle discipline naturali e/o del massaggio, ed offrono ai privati questi servizi su appuntamento.

Il lavoro dell’Operatore Olistico ha una serie di vantaggi:

  • ti organizzi da solo il lavoro e gli orari
  • gestisci le tue entrate finanziarie
  • stabilisci le modalità di lavoro in base alle tue esigenze familiari e di vita
  • svolgi un lavoro nel quale puoi aiutare gli altri a sentirsi meglio
  • ti senti utile, in pace con te stesso e partecipi al miglioramento del presente verso un futuro più sereno.

Naturalmente non ci sono solo i vantaggi, come in ogni mestiere. Ma se scopri che questo settore ti appassiona, potrai superare le difficoltà con un atteggiamento più positivo, sapendo che il tuo futuro dipende da te: è interamente nelle tue mani.

Per seguire la tua formazione completa ed approfondita, prendi un appuntamento presso la Scuola e vieni a ricevere maggiori informazioni: potresti scoprire che il tuo domani è proprio quello di essere un felice “operatore del benessere”.

Ti piacerebbe? Noi possiamo aiutarti a diventarlo.

 

Due Cieli – Deborah Nappi

Seguici e condividi: